.
Annunci online

IL BLOG DEL PARTITO DEMOCRATICO CIRCOLO DI POMPIANO-CORZANO

14 dicembre 2017
INTERNET E POMPIANO

ILGRANDE SILENZIO

Tempo fa il Governo Renzi approvò una serie di misure per la copertura della banda larga (internet) .Si dà il caso che sull’argomento fibra ottica il Paese ,forse grazie al buon Silvio,ha accumulato una serie di ritardi che ha portato l’Italia nelle ultime posizioni europee.

Qui però non vogliamo parlare di politica nazionale ma di alcuni riflessi sul nostro paesello.

Le misure governative che ci riguardano sono essenzialmente il riconoscimento di Pompiano come area bianca (cioè a fallimento di mercato) e pertanto possiamo beneficiare di aiuti di stato per la posa della fibra ottica.

La regione Lombardia ha prontamente ed efficacemente stilato un piano per la realizzazione del progetto che si può consultare sul sito internet.

Da questo piano risulta che nel 2018 Open Fiber(società del gruppo ENEL) ,aggiudicataria dell’appalto,potrà iniziare i lavori di posa dei cavi e portare la fibra ottica fino ai nostri contatori;tutto questo senza alcuna spesa da parte delle casse comunali.

Dal sito della Regione però si legge “ i comuni previsti nelle rispettive FASI saranno interessati dai lavori di posa della fibra ottica SOLO ED ESCLUSIVAMENTE nel caso in cui abbiamo aderito al progetto attraverso la sottoscrizione della Convenzione.”

Si legge inoltre “La mancata sottoscrizione comporterà l'esclusione dalla fase di attuazione prevista e lo slittamento ad eventuale fase da riprogrammare ad esito del completamento delle fasi 1, 2, 3, e 4.”

Da internet rileviamo che paesi bresciani inseriti nel nostro gruppo hanno sottoscritto la convenzione nel febbraio 2017 (Cigole,Polaveno,ecc.) e, forse stupidamente ,pensavamo che anche Pompiano avesse fatto altrettanto,però ci è venuto qualche dubbio e l’amico Paolo(consigliere comunale) ha incominciato a fare qualche domanda.

Sino ad ora nessuna risposta.Silenzio.

Alla domanda “la Giunta Comunale ha deliberato la  sottoscrizione della convenzione con  Infratel (società delMinistero Sviluppo Economico) si può ,anzi si deve rispondere con solo due sillabe :si o  no!!!!

Niente ,non si sa nulla.

Noi speriamo sinceramente di sbagliarci ma temiamo che l’ Amministrazione non abbia assolutamente affrontato la questione o ,forse, manco conosciuta.

Questa dimenticanza comporta che i lavori della Banda ultra larga invece di essere eseguiti nel 2018 slitteranno alla fine di tutti i lavori regionali (2024) comportando un grave danno alla nostra economia.

Restiamo in attesa di una risposta e ci auguriamo che questo nostro scritto stimoli chi di dovere a correre ai ripari con urgenza.

 

 

 




permalink | inviato da baratt0907 il 14/12/2017 alle 17:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia novembre        gennaio